Come da programma oggi gara valida per il Trofeo Gelanderad Udace a Villafontana. Stessa location di tre settimane fa ma percorso cambiato. Cambiata la forma ma non la sostanza; drittoni velocissimi interrotti da curve rese un po meno facili del previsto dalla brina iniziale poi trasformatasi in fanghiglia. Tutto tranne che tecnico. I passaggi più difficili erano i 4 ostacoli dove bisognava far parecchia attenzione nella fase di discesa perchè il fondo era completamente ghiacciato e si scivolava molto. Numero di partenti superiore la media del Gelanderad, forse perchè era l’ultima prova e c’erano le premiazioni. Pronti via ho fatto la mia classica partenza a tutta per il primo giro, dove ho nettamente staccato quelli della mia categoria, poi nel secondo giro mi ha raggiunto Davide Montanari che ho lasciato andare subito e nel corso del terzo giro Michele Paletti. Con Michele ho tenuto botta tutto il terzo giro poi ogni curva si avvantaggiava e a forza di rientrare mi sono impiccato e ho dovuto cedere. Di fatto però non è che ho perso tantissimo e sono riuscito a spingere forte fino alla fine. Al traguardo sono giunto primo della mia categoria e terzo assoluto dietro a Davide e Michele. In quarta posizione è arrivato Zanetti. Sono molto soddisfatto di questa gara uno perchè ho vinto ancora la mia categoria, due perchè ho vinto la classifica finale del Trofeo e tre perchè sto continuando a migliorare. Volutamente faccio i primi due giri a più non posso e questo nell’economia della gara ha una sua valenza, spendo molto e quando da dietro rientrano io sono impiccato, ma questa tattica mi serve per poter migliorare e allenare la capacità di resistenza alla potenza e la potenza anaerobica. Un mese fa riuscivo a fare solo metà giro a tutta, oggi ne ho fatti due…il trucco è riuscire a farne 6! hahahahaha! E poi comunque se voglio pensare di fare più gare FCI il prossimo anno mi devo abituare a questi ritmi perchè se no dopo la prima curva li mi ritrovo sempre ultimo! E’ troppo importante la partenza nel ciclocross, ma lo è altrettanto riuscire ad avere un autonomia di fuorisoglia sufficente a fare tre giri veramente forte per scremare le posizioni e poi iniziare a gestirsi la gara. Balle a parte il prossimo appuntamento importante è per il 15 gennaio a Padova ai Campionati Italiani Udace! Prima di quella data devo sfruttare tutte le gare come allenamento per migliorare! Avanti così!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...